Era: Harry a Hogwarts (1991-1998)
Altri risultati: 29 Serie
Storie

Dal Prologo
"Le ultime luci dell’alba, tremolanti mentre lasciavano posto al giorno, disegnavano pallide ombre azzurrine sulle case quadrate di Little Whinging.
La cittadina, che di solito pullulava di zelanti signore intente alla cura maniacale del proprio giardino e di panciuti impiegati muniti di pompa e idrante per il lavaggio di auto scolorite, era avvolta in un dolce torpore: la si poteva quasi sentir respirare, come il lento e ritmato alzarsi e abbassarsi del petto di un bambino.
Solo il sonnacchioso, ovattato e beatamente felice silenzio."
L'ennesima fanfiction su Harry Potter... O forse no?

(3201 parole, pubblicata 17/11/17)

Samantha Robson, quindicenne, non è una ragazzina molto educata: il suo linguaggio è molto scurrile, nessuno è mai riuscito a insegnarle come comportarsi. I suoi genitori l'hanno abbandonata a cinque anni in un orfanotrofio, ma lei non si ricorda nulla. Dopo la vista frettolosa di Albus Silente, cose strane si succedono e scopre chi è e chi erano i suoi genitori. Viene spesso presa di mira dai giornali e dagli insulti della gente, ma lei cerca di tenere testa a tutto questo fino a cadere prigioniera delle tenebre e diventare una delle persone più temute sia nel mondo babbano che magico.

(25827 parole, pubblicata 07/07/17)

Un po' di calore di cerbero2518

Aveva freddo, terribilmente freddo ed era come se quel grande camino fosse spento.
In realtà aveva bisogno di un calore diverso da quello che poteva fornirgli un fuoco ma si vergognava ad ammetterlo.

(786 parole, pubblicata 15/08/17)

La guerra era iniziata da pochi minuti e tutti avevano già perso la ragione.

(967 parole, pubblicata 24/07/17)

Scacchi e cioccolato di cerbero2518

"Allora non capisco, perchè mi hai fatto venire?"
"Dobbiamo vederci solo quando c'è qualche problema?"
"La maggior parte delle volte è così"

(1016 parole, pubblicata 24/07/17)

Buonanotte bambino mio di cerbero2518

Cosa sarebbe successo se Silente non avesse scoperto Harry davanti allo specchio delle brame la prima sera?

(1233 parole, pubblicata 24/07/17)

Daniel cresciuto con i genitori a River Pines, una piccola cittadina fuori Londra. Credeva che la sua vita fosse monotona e noiosa, nonostante le sue doti magiche estremamente elevate. È cresciuto completamente all'oscuro di ciò che gli successe undici anni fa, il giorno in cui venne al mondo. Così compiuti gli undici anni è stato ammesso alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. Qui insieme ai suoi amici dovrà scoprire cosa gli successe da bambino, se non vuole che gli riaccada ancora.

(8573 parole, pubblicata 18/07/17)

Bellatrix e Voldemort. Le origini dell'erede son più oscure che romantiche, non credete?

(1302 parole, pubblicata 12/06/17)

Sirius Black deve fare i conti con i mostri del suo passato, la preoccupazione per il futuro e i tormenti del suo presente. 

A complicare le cose, la presenza di un giovane membro dell'Ordine della Fenice, che sembra tirare fuori tutto il peggio di Black. 

Dal II capitolo: "Sentii che stavo perdendo il controllo, e prima che potessi cercare di pensare lucidamente mi avventai su di lei. Ma invece di colpirla, mi ritrovai a premere con urgenza le mie labbra contro le sue. Non volevo pensare, non volevo ragionare. Volevo solo continuare a sentire quel corpo esile e sodo premuto contro il mio, affondare le mani in quella cascata di seta spettinata che erano i suoi capelli, sentire le sue labbra morbide schiudersi sulle mie".

 

 

(9398 parole, pubblicata 13/05/17)

Harry nasconde un segreto ai suoi amici, e un pezzo di questo segreto non lo conosce nemmeno lui.

(2483 parole, pubblicata 18/04/17)

Ricordi e rimpianti di Ida59

Un mago scuro in una notte nera, con i suoi ricordi colmi d’ardente passione ed i suoi amari rimpianti.

(1906 parole, pubblicata 05/04/17)

I sogni restano sogni di Padmini

La guerra è finita, ma Harry è tormentato da uno strano sogno che lo sta lentamente facendo impazzire.

-------------------------------

“Ginny … non so cosa farei, senza di te …”
Non pianse, non quella volta. Aveva già versato tante, troppe lacrime, in quel momento aveva solo voglia di sentirsi amato e di dare il suo amore a lei.
“Mi dispiace … sarei dovuto venire io da te, tanto tempo fa, ma ...”
Lei sciolse l'abbraccio per poterlo di nuovo guardare e gli posò un dito sulle labbra.

(4769 parole, pubblicata 10/02/17)

Conosciamo tutti la storia del maghetto più famoso di tutti i tempi, ma qui non si parla del ragazzo che è sopravvissuto. Questa è la storia della strega più brillante della sua età, Hermione Jean Granger, da ciò che già sappiamo, come l'indissolubile amicizia con Harry Potter e Ronald Weasley, a ciò che non ci è stato dato sapere: il suo arrivo a Hogwarts, le sue conquiste, le sue emozioni e le sue insicurezze.
[...]Ma era proprio questo il punto: Hermione non era una persona "normale" [...]Il suo problema non era tanto quel bisogno di imparare a memoria tutti i libri prima ancora dell'inizio dell'anno scolastico, ma il fatto che senza volerlo, delle volte, faceva accadere cose strane; cose che proprio non si sapeva spiegare
Questa fanfiction è liberamente ispirata ai libri di Harry Potter, scritti da J.K. Rowling. La grande maggioranza dei personaggi è dunque di sua proprietà, così come la maggioranza dei temi e delle ambientazioni. Per ulteriori informazioni leggere la nota posta all'inizio del primo capitolo. Grazie.

(3228 parole, pubblicata 26/01/17)

Save Me di SusyMalfoy02

«[...] È arrivato. Il momento tanto temuto da maghi e streghe, è arrivato.
Schiere di persone innocenti si ritroveranno a dover combatter contro la morte. Contro quella vecchia amica, che tante volte ho ingannato. Sin dalla più tenera età. I maghi più potenti e i ragazzini di soli quindici anni combatteranno contro la mia nemesi più grande. Contro la persona che odio di più al mondo, ma che ha contribuito a rendermi quello che sono adesso. Ma la domanda più grande è, tu sei pronto a combattere con me, e a salvarti definitivamente?»

(2680 parole, pubblicata 18/11/16)

Eros e Thanatos di honey

Charlie arrivò alla soglia della sala riunioni della riserva quando il sole iniziava appena a fare capolino fra i rami. Non era certo di aver fatto bene a tornare al lavoro lasciando la famiglia alle prese con i problemi. Erano passati un paio di giorni dalla presa di potere di Colui – Che – Non – Può – Essere – Nominato e Remus, Kingsley ed i suoi genitori lo avevano praticamente costretto a tornare in Romania al suo lavoro ufficiale nella riserva ed a quello ufficioso di anima della resistenza al Signore Oscuro.

(28265 parole, pubblicata 18/10/08)